consigli pulire disinfettare casa
News

Consigli utili per pulire e disinfettare casa

Il Coronavirus, l’emergenza sanitaria e la quarantena stanno cambiando profondamente le nostre abitudini. Molti credono che sia necessaria anche una pulizia degli ambienti domestici più profonda di quella abituale. Basterà prendere le giuste precauzioni e qualche piccolo accorgimento in più per garantire la massima igiene all’interno della nostra casa, proteggendola da possibili virus che potremmo portare dall’esterno.

Ecco quindi di seguito alcuni consigli utili per l’igienizzazione e la disinfettazione della propria casa in questo periodo.

Pulire tutto e spesso

Semplicemente, pulire tutto, come solito, ma con più frequenza. Innanzitutto, le superfici dei pavimenti, dei tavoli, in cucina e nel salone. Passando poi ai comodini, i comò e le maniglie. Non dimenticarsi di pulire anche prese e griglie di ventilazione. Per i tappeti, basterà lavarli e sbatterli più frequentemente all’aria aperta. Si consiglia, dunque, di eseguire questo tipo di pulizie più spesso del solito.

Pulire tutti i tessuti

Sarà necessario un aumento dell’igiene di tutti i tipi di tessuti in casa: tende, fodere, cuscini e divani. Il consiglio è di eseguire un lavaggio in lavatrice, con una temperatura di almeno 70°. In questo modo, possiamo garantire l’eliminazione dei virus. In alternativa, è possibile aggiungere candeggina o acqua ossigenata come detergenti. Inoltre, se si hanno a disposizione, si possono utilizzare anche apparecchiature a vapore o aspirapolvere per una buona pulizia.

Far arieggiare le stanze

Come di consueto, è fondamentale far circolare aria in tutte le stanze della casa e in questo momento di facile contagio del Coronavirus, lo è ancora di più. L’areazione nelle camere, infatti, contribuisce a neutralizzare il virus che può essere contenuto all’interno, depositandosi sulle superfici. La raccomandazione è di eseguire questa operazione sempre di giorno e mai durante la notte.

Utilizzare i prodotti giusti

La scelta dei prodotti da utilizzare naturalmente dipende molto dal tipo di pulizia che si deve fare. Possiamo utilizzare prodotti monouso come la carta, oppure apparecchiature a vapore. I prodotti chimici sono ideali per la buona pulizia degli ambienti: disinfettanti come l’Amuchina o il Napisan. Nel caso di utilizzo di questi prodotti, sarà necessario usare le dosi raccomandate, non di più.

Scegliere il giusto detergente dipende molto anche dal tipo di sporco, ad esempio:

  • Prodotti a base di acido cloridrico, per rimuovere il calcare;
  • Candeggina o sgrassante, per i residui di grassi. 

Non miscelate mai tali prodotti. Per la sanificazione delle superfici, è possibile utilizzare un disinfettante come l’acool (almeno il 75%): lasciarlo agire per almeno 1 minuto, per poi sciacquare in modo accurato.

Non dimentichiamoci, inoltre, che possiamo utilizzare anche prodotti naturali allo scopo di ridurre l’impatto ambientale, ad esempio con sostanze come l’aceto, l’acido citrico o il bicarbonato. 

Attenzione appena si rientra in casa

Nel caso si esca, dobbiamo avere una serie di accortezze nel momento in cui si rientra in casa. Piccole abitudini che magari avevamo anche prima, ma che in questo preciso momento diventano fondamentali: lavarsi subito le mani accuratamente; cambiare gli indumenti indossati per uscire, poiché possono avere avuto qualunque tipo di contatto, senza appoggiarli in alcun posto ma riponendoli subito a lavaggio.

In generale, una buona norma igienica è quella di togliersi le scarpe all’ingresso nel caso si esca. Seppure ciò non rappresenti una forma di prevenzione al virus, in quanto la sua trasmissione non avviene attraverso le suole delle scarpe, in ogni caso è consigliabile non rimanere in casa con le scarpe utilizzate per uscire per una corretta igiene dell’ambiente. 

 

Ricordatevi, inoltre, di proteggersi sempre quando si effettuano le pulizie con i guanti e, una volta terminato, lavarsi sempre le mani. 

La pulizia e la sanificazione della casa ci permetterà di eliminare germi e batteri. Sarà sufficiente, dunque, essere un po’ più scrupolosi del solito per evitare che il virus entri nella nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *